Posted on Lascia un commento

Ascorbato di Potassio

Un’Arma Efficace contro lo Stress Ossidativo e
per attivare la Funzione Immunostimolante

L’Ascorbato di Potassio, la cui efficacia è ben nota grazie agli studi del Dottor Gianfrancesco Valsè Pantellini, illustre chimico che condusse numerosi studi supportati da importanti pubblicazioni scientifiche sulle cellule neoplastiche, è uno dei presidi più importanti nella prevenzione delle malattie degenerative, e non solo.

L’impiego più noto della sua scoperta fu nel trattamento delle persone colpite dalla nuvola radioattiva sviluppatasi dallo scoppio del reattore nucleare della centrale atomica di Chernobyl, nell’allora Unione Sovietica, conseguendo importanti risultati nella cura delle patologie conseguenti, tanto che fu insignito di un’importante onorificenza.

La scoperta avvenne in modo del tutto casuale nel 1947 a Firenze, e da allora il Dottor Pantellini intensificò i sui studi sul protocollo impiegato su un paziente affetto da una malattia dichiarata incurabile, partendo dalla constatazione che alcuni studi precedenti avevano evidenziato un’alta percentuale di potassio all’interno delle cellule sane, percentuale che si abbassava drammaticamente nelle cellule ammalate.

Il primo lavoro scientifico del Dottor Pantellini fu presentato e pubblicato sulla Rivista di Patologia Medica nel 1970, dopo uno studio durato più di vent’anni, a cui fecero seguito altre pubblicazioni sull’argomento, e sopratutto una serie di successi terapeutici.

La scoperta è incentrata sui danni prodotti dall’alterazione della pompa Sodio /Potassio dallo Stress Ossidativo e dal conseguente squilibrio dell’equilibrio Acido- Base, che è stato dimostrato essere all’origine del conseguente scatenamento di una serie di patologie che minano l’organismo umano, più o meno importanti e debilitanti, ed attraverso gli studi effettuati è stato dimostrato che a scopo preventivo è sufficiente assumere una dose minima di integratore consistente in 150 mg di Acido ascorbico + 300 mg di Potassio bicarbonato purissimi e senza eccipienti.

Il potassio ha un’azione fondamentale per il benessere dell’organismo umano e per il corretto funzionamento di ogni cellula del nostro corpo.

Il liquido intracellulare infatti è ricco di Potassio e proporzionalmente povero di Sodio e Cloro. Il liquido extracellulare, al contrario, è ricco di Sodio e Cloro e meno ricco di Potassio.

L’equilibrio fra Sodio e Potassio è di fondamentale importanza per la salute dell’uomo.

Il Potassio è basilare per il tessuto muscolare, a cui dà vigore ed elasticità, con particolare riferimento al muscolo cardiaco.

Esso presiede all’eccitabilità dell’organismo (nervi, muscoli striati, muscoli lisci, ghiandole endocrine) e permette l’assimilazione delle proteine, dei glucidi e dei lipidi.

La sua carenza comporta un’anomalia del liquido intracellulare e quindi un indebolimento dell’intero organismo, un processo di invecchiamento rapido e precoce, un’accresciuta ricettività nei confronti di malattie infettive, metaboliche e degenerative.

Il Potassio e la vitamina C (Acido ascorbico) risultano inoltre estremamente importanti nel metabolismo osseo e quindi fondamentale la sua integrazione in caso di fratture, demineralizzazione, osteoporosi.

Secondo recenti studi medici (American Journal of Clinical Nutrition) la densità ossea risulta migliore nelle donne che assumono con regolarità Potassio e vitamina C.

Il Potassio infatti rallenta l’eliminazione del calcio e favorisce la formazione dell’osso, cui dà un importante contributo anche la vitamina C.

Un’alimentazione squilibrata, l’assunzione di determinati farmaci come diuretici o farmaci antidispeptici (per es. il bicarbonato di sodio), alcune malattie come la colite ulcerosa, le diarree acute o croniche, le malattie dell’assimilazione, del fegato (epatiti acute e cirrosi), l’eccesso di alcuni ormoni possono provocare carenza di Potassio.

Di qui la necessità di fornirlo all’organismo, nella forma più biodisponibile di Ascorbato di Potassio, tanto in caso di stati patologici manifesti, quanto in generale per garantire la salute e l’equilibrio dell’intero organismo.

Per ovviare agli inconvenienti che si possono verificare con prodotti non ben conservati, dato che l’Ascorbato di Potassio è molto igroscopico ed instabile, in quanto da luogo a fenomeni di ossidazione, è preferibile prepararlo al momento dell’uso, ed assumerlo al mattino a digiuno, sciogliendo in un dito d’acqua, utilizzando un cucchiaino in plastica, i due componenti, che reagiscono istantaneamente tra loro con una reazione di salificazione formando appunto l’Ascorbato di Potassio.

Per questi problemi che ne riducono l’efficacia abbiamo rivolto la nostra attenzione ad un integratore, il CK Promin, che si presenta in bustine monodose termosaldate e distinte per componenti che permettono di ottenerlo istantaneamente al momento dell’assunzione dall’unione di Acido Ascorbico e di Bicarbonato di Potassio, la cui perfetta conservazione viene garantita in CK dalle bustine termosaldate.

L’Ascorbato di Potassio così ottenuto assicura un’ottimale biodisponibilità e penetrazione cellulare dei suoi componenti.

Inoltre, la confezione in bustine permette di variare il dosaggio del prodotto qualora se ne presenti l’esigenza e secondo il consiglio del Medico, questo in caso di importanti patologie conclamate.

Ingredienti

Acido ascorbico, Potassio bicarbonato.

•Ogni bustina arancione contiene mg 150 di vit C.

•Ogni bustina azzurra contiene mg 300 di Bicarbonato di Potassio, pari a mg 117,5 di Potassio (K).

Campi d’impiego

CK PROMIN è indicato:

•In tutti i casi di scarso apporto o di aumentato fabbisogno di vitamina C e di Potassio.

•Per favorire la protezione delle cellule dallo stress ossidativo ed inibire l’azione tossica e mutagena dei radicali liberi.

•Per supportare la normale funzione del sistema immunitario, come difesa nei confronti di malattie infettive, metaboliche e degenerative.

•Per il buon trofismo di ossa, articolazioni, muscoli.

Modo d’uso

Per sostenere genericamente le fisiologiche difese immunitarie nei confronti di malattie infettive, metaboliche, degenerative, per combattere l’invecchiamento e mantenere il benessere e l’equilibrio dell’organismo, si consiglia di assumere una dose di Ascorbato di Potassio ( 1 + 1) per quattro, cinque mesi consecutivi. Interrompere un mese e ricominciare. Come supporto nelle terapie antidegenerative, due o tre dosi al dì, secondo prescrizione medica.

L’uso di CK PROMIN non comporta alcuna tossicità nè controindicazioni e l’integrazione puó essere continuata senza limiti di tempo.

Tutto sommato un ottimo supporto per predisporre al meglio l’organismo in vista dell’arrivo della cattiva stagione e delle patologie debilitanti ad essa legate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *